L’indomani, i Pasticciotti partono per il convento prescelto e, giunti a destinazione, vengono calorosamente accolti dalle suore, che si prodigano in tutti i modi per mettere gli ospiti a loro agio. «Alle 12.30 serviamo il pranzo nel refettorio», li informa Suor Daniela. «Nel pomeriggio, se vorrete, faremo una visita guidata della città», aggiunge Suor Cinzia. «E alle ore 18... l’ora dello spirito!», ricorda Madre Nanda.

Il pranzo è delizioso: lasagne al forno e sformato di patate e, come dessert, ciambella della casa! Finalmente i Pasticciotti possono gustare i dolci altrui, senza la fatica di doverli preparare personalmente! E per questo, si guardano bene dal dire di essere pasticceri...

Le giornate scorrono tranquille, ma una mattina Madre Nanda annuncia agli ospiti che nel week end ci sarà una grandiosa festa per l’anniversario della fondazione dell’ordine: tutto il paese prenderà parte alle celebrazioni e arriveranno in convento anche le consorelle che si trovano in missione nelle Filippine e in Burundi.

http://pasticciotti.it/pagine/vanno-in-convento/3