I Pasticciotti e la notte di Halloween

In negozio è tutto pronto per la notte di Halloween. I Pasticciotti hanno prolungato l’orario di apertura della pasticceria per consentire anche ai ritardatari di rifornirsi delle loro specialità. Caramelle gommose, lecca-lecca e cioccolatini sono i dolci più venduti. Nessuno vuole essere impreparato quando i bambini suoneranno alla porta per chiedere “Dolcetto o scherzetto?”.

Si vendono anche mele caramellate, biscotti a forma di zucca, pasticcini che sembrano piccoli fantasmi e chi più ne ha, più ne metta. Mamma Meringa sta sfornando le dita di strega, biscotti molto lunghi e stretti che sembrano proprio delle dita; al posto delle unghie, la mamma ha usato delle mandorle bianche bordate di marmellata rosso sangue. Brrr! A guardarli fanno venire i brividi, ma sono buonissimi!

Caramello e Crostatina hanno allestito il locale con zucche intagliate, pipistrelli di carta appesi a testa in giù e ragni di gomma che penzolano dal soffitto. Ma il pezzo forte è una mummia a grandezza naturale che i ragazzi hanno collocato vicino all’entrata per spaventare i clienti. Sembra una mummia vera, ma in realtà è un dolce! I Pasticciotti hanno sfornato chili e chili di pan di Spagna e li hanno compattati tra loro fino a creare una sagoma umana. Infine, hanno preparato la pasta di zucchero bianca, ricavando metri e metri di strisce da usare come bende per fasciare la sagoma di pan di Spagna. La “Torta Mummia” – così l’hanno chiamata - è un capolavoro e l’indomani verrà tagliata in tante fette da offrire ai clienti più affezionati.

Caramello e Crostatina sono stanchissimi. Puliscono il bancone, sistemano la cucina e poi filano a letto. Gli basta appoggiare le teste sui cuscini per scivolare immediatamente in un sonno profondo...

Scocca la mezzanotte. L’orologio del municipio fa rimbombare i suoi rintocchi in tutta la vallata. In lontananza si sente l’ululato di un lupo. Che sia forse un licantropo? È la notte di Halloween e c’è anche la luna piena. Un rumore metallico proveniente dalla cucina sveglia i ragazzi. “Cos’è questo rumore?”, chiede Caramello ancora mezzo addormentato. “Sembra che ci sia qualcuno di là in negozio...”, sussurra spaventata Crostatina.

Ed ecco che la porta si apre piano, con un cigolio terrificante... Caramello e Crostatina, tremanti, battono i denti per la paura. La Torta Mummia è viva, cammina, e sta entrando nella loro camera! “UUUUUU! Sono la Torta Mummia.... UUU”.

I ragazzi urlano spaventati, ma la strana creatura sembra innocua. “Cooo Cooossa vuoi da noi?”, balbetta Caramello. “UUUU Ho sete! Tanta sete! Vi siete dimenticati di inzuppare il mio pan di Spagna e ora è tutto secco!”, protesta la Mummia. “E coo cooosa vuoi da bere?”, chiede Crostatina intimorita. “Vorrei un succo di pomodoro condito, per favore”, risponde la mummia assetata.

http://pasticciotti.it/pagine/notte-di-halloween/2

Storie precedenti

LEGGI LE STORIE PRECEDENTI..

Segnalibri

STAMPA I SEGNALIBRI..