I Pasticciotti e l’invasione dei topi

A Regnodorato c’è un grosso problema: i topi hanno invaso la città e stanno combinando un sacco di guai. I contadini sono infuriati, perché i roditori hanno assaltato i granai e stanno sgranocchiando tutto il raccolto. I bottegai sono ancora più arrabbiati, perché i topi hanno divorato tutte le prelibatezze in vendita nei loro negozi: in salumeria si sono ingozzati di prosciutti e formaggi, in pescheria hanno azzannato polipi e sogliole, al forno hanno addentato panini e pizzette. Per non parlare di ristoranti e pizzerie, costretti a chiudere perché i ratti hanno fatto piazza pulita di tutto quello che c’era, tovaglie comprese!

Molte famiglie hanno trovato le loro dispense sottosopra: patate e cipolle rosicchiate, sacchi di farina bucati, legumi sparsi di qua e di là. Che caos! I topi sono onnivori, perché mangiano qualunque cosa. E dove non trovano cibo, mangiano altro: cavi elettrici, divani, stoffe e chi più ne ha, più ne metta!

Il Re di Regodorato, assieme al Sindaco di Montilassù, ha indetto una riunione straordinaria per far fronte all’emergenza. Le autorità sono concordi nel rivolgersi al Pifferaio Magico: chi meglio di lui potrebbe liberare la città da quella miriade di animaletti infestanti? L’abile musicista, suonando il suo flauto, era riuscito ad incantare migliaia di roditori, che avevano iniziato a seguirlo, lasciandosi condurre fuori dalla cittadina tedesca di Hamelin. “Chiamate immediatamente il Pifferaio Magico!”, urla il Re mentre un topo gli sta mordendo l’alluce del piede destro.

Il Pifferaio, ricevuta la richiesta d’aiuto, arriva dalla Germania in un baleno e, dopo aver sondato la situazione, estrae dalla custodia il suo famosissimo piffero. Uno, due, tre! Musica! Ma l’incantevole melodia che esce dal flauto incanta tutti i presenti, tranne i topi. I roditori, infatti, apprezzano altri generi musicali e ritengono che la musica classica suonata dal Pifferaio sia ormai sorpassata. “Questa roba piacerebbe a mio nonno!”, sghignazza una pantegana mentre ingurgita una pannocchia. “Io dico che piacerebbe forse a tuo trisnonno!”, ribatte un altro ratto sintonizzando la radio su una stazione che trasmette solo musica house. “Questa sì che è musica, non quella robaccia del piffero!”, dicono due topine avvicinandosi alla radio assieme ad altri topi più grossi, che si stanno rimpinzando di hamburger e patatine.

“Niente da fare”, dice rammaricato il Pifferaio Magico, “i topi non sono più quelli di una volta! Le nuove generazioni apprezzano altri generi musicali, come il jazz o la musica house…i più giovani, addirittura, ascoltano solo musica elettronica”. Il famoso musicista, dispiaciuto, saluta le autorità e riparte verso il suo paesino della Bassa Sassonia, dove è tuttora celebrato come eroe nazionale.

http://pasticciotti.it/pagine/invasione-dei-topi/2

Storie precedenti

LEGGI LE STORIE PRECEDENTI..

Segnalibri

STAMPA I SEGNALIBRI..